Talknoise
Materia Sonora Non Conforme

Ernesto Orrico / voce, testi, segni
Massimo Garritano / composizioni, chitarre, pedaliere

luci e audio: Antonio Giocondo
organizzazione: Maria Teresa Fabbri e Alessandra Fucilla
Artwork: Roberto Gentili

MATERIA SONORA NON CONFORME

Non esattamente teatro.
Non esattamente un reading.
Non esattamente un concerto.
Non esattamente jazz, o rock o hip-hop.
Non esattamente elettronica.
Non esattamente arte.
Non esattamente giornalismo.
Non esattamente poesia.
Non esattamente prosa.
Non esattamente spettacolo.
Flussi di coscienza che si buttano fuori dalla gola.
Suoni che vorticano come quando togli il tappo ad una vasca piena d’acqua.
Ironia interrotta, pensieri in metrica, suoni disparati, loop ossessivi.
Disturbi acustici che si fondono e confondono con linee melodiche avantfolk.
Una performance aperta all’improvvisazione.
Una narrazione condizionata dai mutamenti climatici.
Un'opera sulla perdita delle coordinate sonore.
Un improbabile sentiero semantico nel caos del presente.

Talknoise
Cos'è Talknoise?
Un corpus di parole sospeso tra urgenze poetiche, narrazioni interrotte e lacerti di canzone.
Un flusso sonoro alimentato da chitarre rumorose, melodie spezzate e frammenti di pura improvvisazione.
Una sorta di recitativo in jazz, jazz inteso come ricerca della verità,
dell'immediatezza, della frontalità.
Una specie di parlato in punk, punk inteso come ricerca della verità,
dell'immediatezza, della frontalità.
Nessuna di queste due cose.
Entrambe.
Altre ancora.




DATE

28 ottobre 2018
ore 18.30
Presentazione dell'Album
Teatro dell'Acquario - Via Galluppi - Cosenza

07 ottobre 2018
Rifugi d'Aria_Border
ExConvento, Belmonte Calabro (CS)

21 agosto 2018
Cleto Festival - 2018
Centro storico - Cleto (CS)

27 luglio 2018
FACE Festival Arte Creatività Ecocultura - Ecolandia
Parco ludico tecologico ambientale
Via Scopelliti, Arghillà, Reggio Calabria

 



“Talknoise”, un percorso musicale dalla grande forza espressiva e innovativa

di Paola Abenavoli

Un percorso musicale che non è incasellabile in un genere, che rifugge le etichette: e quando l’arte non si può inserire entro confini precisi, ma riesce a superarli, a far dialogare diverse forme espressive, riuscendo nell’intento di coinvolgere, colpire la mente e non lasciare indifferenti, allora si può parlare di arte originale, unica, come la vera arte dovrebbe essere.

Apri articolo on line